Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questo sito non usa cookie di profilazione. Puoi continuare a navigare in questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su “Accetto” permettendo il loro utilizzo. Per ulteriori informazioni consulta la nostra privacy policy.  

Rudy Pulcinelli | Opere

(Prato, 1970)

Rudy Pulcinelli nasce a Prato, nel 1970, vive e lavora tra Prato e Beijing.

Si diploma presso l'Istituto d'Arte P. Petrocchi di Pistoia. Nel 1990 si iscrive alla Facoltà di Architettura presso l’Università degli studi di Firenze; inizia così una interessante e feconda reciprocità fra cultura architettonica e sensibilità artistica che impronterà la sua crescita stilistica.

Dagli anni novanta inizia anche un percorso espositivo internazionale che lo porterà ad esporre in Francia, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, Germania, Paesi Bassi, Uruguay, Thailandia, Cina, Marocco, Argentina, Brasile, Canada, Giappone, India, Turchia, Russia, Spagna e Austria. Pulcinelli, utilizzando il simbolismo ricavato dalle forme e dalle sagome delle lettere tratte dai 7 alfabeti più diffusi al mondo, legherà il concetto di comunicazione a quello di memoria, ed insieme rivestiranno un ruolo centrale nel costruire le basi del suo linguaggio scultoreo-installativo estremamente contemporaneo, mediatico e emotivo, una sorta di codice di comunicazione artistico teso a sottolineare la necessità di investire sull’individuo, sulla sua storia e sul suo futuro, all’insegna della tolleranza e della valorizzazione delle particolarità di ciascuno, siano esse etniche, linguistiche o culturali, perché possano essere percepite non come ostacoli, ma come opportunità. In tal modo giungerà a sottolineare il valore intrinseco dell’essere umano, da coltivare attraverso l’educazione e l’istruzione come diritto inalienabile e come chiave di volta per rispondere al bisogno di comunicazione che è necessità primaria e cibo spirituale di ogni essere umano.

Le sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche: University of Virginia, Charlottesville, Virginia, U.S.A.; Museo di Arte Contemporanea d’esterno, Luicciana, Prato; Museo Paolo VI Arte Moderna e Contemporanea, Brescia; Sharjah Art Museum, Sharjah, Emirati Arabi Uniti; Pinacoteca, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Museo Lu.C.C.A Center of Contemporary Art, Lucca; Museo Arte Contemporanea, Fundaciòn Pablo Atchugarry, Maldonado, Uruguay; Europol Collection, The European Police Office, Den Haag, The Netherlands, Silpakorn Art Center, Bangkok, Thailandia; Museo Baimamedo Tibetan Art Center, 798 Art Zone, Beijing, Cina; Centre d'Art Contemporain Essaouira, Essaouira, Marocco; Museo Provincial de Bellas Artes E. Pettoruti, La Plata, Buenos Aires, Argentina; Museo Be.Go. Benozzo Gozzoli, Castelfiorentino, Firenze. 

Reminiscenze

Reminiscenze

2018

Ferro verniciato

Resilienze 2

Resilienze 2

2018

Acciaio corten e filo di ferro cotto

Misure: 50x50x19 cm

Contaminazioni

Contaminazioni

2018

Gesso e legno

Misure: 40x40x15 cm


Per richiedere informazioni su una delle opere inviare una email a info@morottiarte.it


Per le visite alla Galleria di Daverio si richiede cortesemente di telefonare al numero 0332.947123 / 335.6348880 o inviare una email all'indirizzo info@morottiarte.it

Morotti Arte Contemporanea

P.za Monte Grappa 9, Centro Storico - Daverio (VA)

P.Iva 08485980158

Privacy

Uluru

Angamc